mostre

fn000801.jpg  
fn000801.jpg fn000802.jpg fn000803.JPG fn000805.JPG fn000806.jpg fn000807.jpg fn000808.jpg fn000809.jpg fn000810.jpg fn000811.jpg

I COLORI DELLA FELICITA' - Personale di Sauro Tessoni

Galleria S. Andrea 26 Marzo - 7 Aprile Via Cavestro, 6 Parma

I COLORI DELLA FELICITA’: sabato 26 marzo alle ore 17 si inaugura la mostra personale di Sauro Tessoni, presso la Galleria Sant’Andrea, in via Cavestro, 6 a Parma.
Con impegno costante, il pittore parmigiano anche quest’anno ci accoglie alla sua mostra personale; nell’ambito di: ‘I colori della felicità’ sono esposti Paesaggi, Marine e Nature Morte, dipinti ad olio, ed inoltre Nudi all’acquerello.

La voce di Eles Iotti così presenta l’attuale lavoro di Tessoni alla Sant’Andrea: “Sauro Tessoni, artista di buona esperienza che non ha mai deposto i pennelli, approccia da sempre la bellezza ad occhi aperti sulla natura. I suoi paesaggi quali luoghi di poesia senza limite, manifestano un modo peculiare di affrontare la realtà svelata nell’incanto della luce e del colore. Le opere di Tessoni sono escursioni immersive nella natura; non si caricano mai di dramma e, nella sintesi organica di linee e colori, mirano a salvare e a prolungare l’incanto magico dell’istante.
L’artista, come la punta di un sismografo, registra una morfologia di linee telluriche dalle vibrazioni cromatiche; i suoi paesaggi raggiungono un carattere espressivo ed un equilibrio formale che trabocca di accensioni poetiche. Tessoni è pittore intento a condurre alla sintesi l’esperienza visiva della bellezza della natura e contemporaneamente a trascenderla attraverso la luce quale principio di unità. Nella sua pittura si coglie l’eco del realismo idealizzante di Amedeo Bocchi e l’amore per il sole e per la vita vengono fusi simbolicamente in una folgorante epifania di luce e colore che filtrata dallo sguardo diventa stato d’animo.
I paesaggi di semplici luoghi familiari all’artista, condensano la bellezza della natura in edonistici momenti di felicità”.

Allievo di Claudio Spattini, iniziò a dipingere con assiduità negli anni Ottanta con gli amici pittori, ma al tempo stesso insegnanti, Franco Aimi e Federico Belicchi; ha frequentato presso l’Istituto d’Arte Toschi i corsi sulla figura nuda con modella, e workshops di acquerellisti statunitensi, quali Frank Webb e Charles Reid. Incoraggiato da Tiziano Marcheselli, studioso e critico della Gazzetta di Parma, iniziò il suo percorso espositivo, non solo a Parma, nel 2006.

La mostra si svolgerà fino al 7 aprile nei consueti orari di apertura della Galleria: dal martedì al sabato dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 19; la domenica dalle 16 alle 19; lunedì chiuso.

(a cura di Paola Maggiorelli)